Si parte, e si riparte, con Karlitalia
 
 
Africa
 
Resoconto di viaggio: Dettagli
Titolo:
Lake Naivasha Safari con Simonetta Ermini(Agente di Viaggi) e il suo gruppo di 17 clienti, 5 gg Masai Mara- Lago Naivasha e Lago Nakuru.
Tipo Viaggio: Safari fotografico
 
Tipologia: Di gruppo
Partenza da:  
Continente: Europa
Paese: Italia
Regione: Veneto
Provincia: Verona
Località: Verona
 
Destinazione:
Continente: Africa
Paese: Kenya
Regione: Rift Valley
Provincia: Nakuru
Località: Nakuru
Durata e sistemazione:
Giorni: 5 Notti: 4 Categoria: Lodge Trattamento: Pensione Completa senza bevande
 Il viaggio comprendeva:
Trasferimenti Apt/hotel/Apt
Accompagnatore d'agenzia
Guida Locale
Volo di linea
Ingressi Parchi
Noleggio mezzo
Trasferimenti
Descrizione Resoconto:
Con Simonetta Ermini, Direttore Tecnico presso SOLUZIONI OMNIA MEDIA s.r.l. abbiamo organizzato un safari di 5 giorni (2gg Masai Mara 1 g Lago Nakuru e 1 giorno Lago Naivasha, con estensione mare di 3 giorni, con un gruppo di 17 persone. Partenza dall’Italia con volo di linea Turkish con scalo a Nairobi. Io con il mio staff eravamo all’aeroporto ad attenderli e subito dopo l’atterraggio siamo partiti in direzione Lago Naivasha che dista da Nairobi circa 2 ore. Lungo la strada abbiamo fatto una piccola sosta per un caffè e per ammirare una spettacolare veduta della Gran Rift Valley. La Great Rift Valley (dall'inglese Grande fossa tettonica nei testi in italiano, è una vasta formazione geografica e geologica che si estende per circa 9.500 km in direzione nord-sud della circonferenza terrestre, dal nord della Siria (sud-ovest dell'Asia) al centro del Mozambico (est dell'Africa). La valle varia in larghezza dai 30 ai 100 km e in profondità da qualche centinaio a parecchie migliaia di metri. Si è creata dalla separazione delle placche tettoniche africana e araba, che iniziò 35 milioni di anni fa, e dalla separazione dell'Africa dell'est dal resto dell'Africa, processo iniziato da 15 milioni di anni. Il nome alla valle fu dato dall'esploratore John Walter Gregory. Qui sono stati ritrovati i resti fossili di un antichissimo ominide primitivo, cui fu dato il nome di Lucy. Abbiamo alloggiato al Lake Naivasha Sopa Lodge, una struttura molto bella ed accogliente immersa nella natura con vista sul lago. Nei pressi del giardino è possibile passeggiare e si cominciano a fare i primi incontri con alcuni animali selvatici: zebre, scimmie e antilopi ….. inoltre si possono ammirare molteplici specie di uccelli. Nel pomeriggio dopo 20 minuti di strada abbiamo raggiunto il Crescent Camp dove abbiamo preso la barca e fatto il giro del Lago per ammirare ippopotami e le diverse specie di uccelli che popolano il lago. È stato spettacolare vedere l’aquila pescatrice planare proprio difronte a noi e cacciare un pesce, per poi spiccare di nuovo in volo per raggiungere la cima dell’albero. Cena e pernottamento al Lake Naivasha Sopa Lodge.


Operatore:



CHIARA CANDELATO
Voto:
Voto medio: 5/5
Numero di votanti: 1