Filtra per contenuto
Ricerca per Temi
Ricerca Destinazione
Continente
Paese
Regione
Provincia
Località

Partendo da
Continente
Paese
Regione
Provincia
Località
Ricerca Data
Partenza dal
al
Rientro dal
al
Ordina per:

 
NEWS    
Filtra per contenuto

 
  precedente Pagina: | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 ... di 13 seguente  
Progetto "Archetipo Tour"
2021-11-12

Siamo stati invitati alla presentazione del progetto Archetipo Tour dallo staff di Sherpa Viaggi, uno dei partner dello stesso. Nel sito e nella pagina FB dello stesso è bene indicato che cosa, l'agenzia di Pegognaga e gli altri partner si sono prefissati. A noi constatare con grande piacere che si tratta di un esempio ben riuscito e virtuoso dell'unione tra pubblico e privato e un utilizzo sapiente dei fondi che le istituzioni mettono a disposizione. La presentazione è stata impreziosita dalla formula adottata: la motonave Andes che effettua regolarmente crociere sul Mincio e offre una visione straordinaria della città di Mantova oltre a una degustazione di prodotti e piatti tipici del territorio. Complimenti Stefania e Daniela: well done!
Bonus Terme: una opportunità, una occasione persa?
2021-11-08

Bonus Terme. E' stato per molti mesi argomento nel nostro progetto. Il Cluster Terme e Benessere è sicuramente uno di quelli che potrebbe dare grandi chances ai professionisti del Turismo. Chiaramente quelli interessati, quelli preparati. Il nostro Andrea Gozzi ne è l'esempio più significativo. Nella sua scheda è possibile estrapolare tutte le sue esperienze e dovrebbe diventare facile capire che si parla di passione e anche di poter dimostrare di aver testato diverse strutture: lo scopo è di poter apparire agli occhi di colleghi e potenziali clienti un vero consulente. La data del click day è stata fissata per oggi, 8 novembre. L'importo è abbastanza importante e porterà sicuramente anche nuovi clienti ai centri termali, che il Governo vuole sostenere dopo il difficile periodo della Pandemia. Da come ci era sembrato dall'inizio il percorso del Bonus però ha preso una strada ben definita: attraverso Invitalia i potenziali fruitori hanno già l'elenco delle strutture a cui rivolgersi. Nella nostra percezione ci doveva essere la possibilità da parte delle persone interessate di ottenere il buono e poi di potersi rivolgere successivamente, magari con la consulenza di un professionsta che poteva utilizzare l'intero buono o una parte dello stesso come pagamento di un pacchetto turistico. Allora si il Bonus sarebbe stato utile e interessante. Ancora una volta non è stato compreso il potenziale per una intera filiera. Ora si tratta di capire come si comporteranno le strutture; se ne faciliteranno l'utilizzo o "costringeranno" chi lo avrà ottenuto a determinate regole o, peggio, a restrizioni. Quello che c'ha sorpreso è stato lo scoprire che già prima dell'8 novembre, alcune Terme, dichiarassero già esaurita la disponibilità. E le agenzie? Le agenzie avrebbero potuto candidarsi se fossero state unite nel costruire, cosa ribadita da anni dal nostro progetto, una propria reputazione sul tema. Se avessero visitato, reportato, creato relazioni con le strutture al fine da candidarsi come veri e propri partner. Le strutture, si sa, da tempo puntano alla disintermediazione e il Governo, anche questo sempre dichiarato, non percepisce la nostra capacità, o perlomeno la potenzialità, dell'essere strategici. Di certo il Bonus Terme è una opportunità per il settore termale e ma pensiamo/temiamo sia l'ennesima occasione persa per la filiera.
Allegati
La fiducia, la base da cui ripartire, anche per il Turismo
2021-10-11

Riprendiamo volentieri questo articolo dove il tema che risulta pregnante e che condividiamo è che al centro della comunicazione per il settore Turismo, c'è la fiducia. E la base su cui noi abbiamo ideato e costruito anno dopo anno, il nostro progetto: diventare credibili, dimostrare di poter essere referenti attraverso le proprie esperienze dirette, attraverso le specializzazioni e le proprie passioni. Noi non sovvertiamo nulla dei meccanismi che muovono il mercato, siamo a sostegno di ognuno che voglia utilzzare una piattaforma unica, un database che permetta a colleghi e clienti di cercare una consulenza, meglio se recente. Ed ecco che allora qualsiasi cosa potrà essere documentata e diventare utile. Volete venire a Verona e scegliere un albergo? Il nostro database oggi, utilizzando Google vi presenta 148 report più altri nelle località vicine. Ma attenzione...parliamo di Google e quindi non abbiamo modo di applicare dei filtri: l'azione del progetto è nel suo database e cioè la possibilità di scegliere tra questi quelli che sono relativi a un soggiorno, a un pranzo o una cena, a un escursione. Si potrà scegliere dai report, dalle foto, dai video. Di questo si alimenta il nostro progetto che servirà a costruire una fiducia, una reputazione su un professionista, sull'azienda per cui presta la propria opera, su una categoria che rappresenta (agenti, commerciali, guide, tour leader, NCC, destination manager, giornalisti, videomaker, blogger, etc etc...) 
Sogno di una giornata di Fine Estate
2021-10-09

Piacevole e apprezzata dai partecipanti l'iniziativa Sogno di una giornata di Fine Estate , nata da una idea di Laura Viganò, del gruppo FB "Siamo agenti di viaggio, mica Mago Merlino" e che ha visto alcuni agenti di viaggio al Parco Giardino Sigurtà di Valeggio sul Mincio (VR). C'era anche la nostra partecipazione perché l'occasione è risultata interessante per far conoscere la funzionalità dei servizi di vendita online di Gardaway e 1sticket, che permettono di acquistare rispettivamente, biglietti dei vari parchi e attrattive del Lago di Garda e ingressi nei più famosi parchi nel Mondo ma prenotare hotel. Il test per l'evento è risultato positivo: gli agenti di viaggio erano ospiti della Direzione del Parco mentre gli accompagnatori hanno avuto modo di acquistare in completa autonomia i biglietti a prezzo favorevole, direttamente da Gardaway. Ogni agenzia può dotarsi di questi sistemi e metterli a disposizione della propria clientela
Allegati
Corridoi Turistici: un bel segnale ma non sarà la soluzione
2021-09-28

E' la notizia che aspettavamo in molti: il Ministero della Salute si è esposto e finalmente ci si può muovere verso qualche destinazione medio e lungo raggio. Ma questi mesi (ottobre e novembre) già prima della pandemia erano, notoriamente, quelli meno vivi...i numeri/le vendite, ci saranno ma soprattutto per il ponte dell'Immacolata e sicuramente per il Capodanno, dove risulterebbe che la destinazione, la più richiesta e remunerativa, cioé le Maldive, è già praticamente full, grazie alle prenotazioni di turisti "non certo italiani". Apprezziamo senz'altro lo sforzo (perchè non si sa quanto gli sia costato) del Ministero che sotto la voce "la salute degli italiani, prima di tutto" avrà sempre una giustificazione per limitarci. Se poi pensiamo agli invidiosi che la vacanza alla Seychelles o a Mauritius non se la possono permettere, c'è pericolo che le prossime manifestazioni saranno di quelli che vogliono boicottarle e urlano verso chi va a contagiarsi all'estero per poi infettare gli italiani. Insomma, sarà difficile, come sempre, accontentare tutti. Sta di fatto che nelle prime ore si è creato un, sicuramente sano, fermento nelle agenzie e tra gli operatori...ora si tratterà di vedere i numeri. Probabile che le operazion charter (sopratutto se Covid Free) saranno le prime a riempirsi mentre vedremo l'evolversi e soprattutto le condizioni per chi opterà per un volo di linea, magari con uno o più scali. Una cosa è certa: per programmare il viaggio vi conviene, ora più che mai, ad appoggiarvi a una agenzia di viaggio.Basta leggere che responsabilità viene data proprio ai tour operator... Qualcuno ci dirà che nei mesi passati in molti sono stati in paesi che risultavano a noi preclusi...gli è andata bene? Buon per loro...spesso le dissaventure, le problematiche non vengono raccontate; soprattutto se si passa per pirla e non avendo rispettato le regole non si può nemmeno sperare in un rimborso. Non vogliarmo darvi l'impressione di non essere felici, eh? Siamo solo convinti che il business, per chi lavora in agenzia, sia, ahinoi, ancora nei weekend delle città d'arte, in alcuni paesi europei e sicuramente nei soggiorni in montagna...prodotti/proposte che noi ci siamo dimenticati, negli anni, di presidiare. L'invito quindi è: "abbiate la capacità di essere multidestination, fate rete tra di voi e scambiatevi informazioni e, perché no, clienti...sarà divertente, oltre che remunerativo". Buone vendite
Siti Unesco, WTE a Padova, nostre considerazioni
2021-09-26

Come già segnalato siamo molto interessati, coinvolti e strutturati per sostenere comunicazione e proposta dei sisti Unesco. Come da impostazione del progetto, l'invito per gli addetti ai lavori è sempre lo stesso:
- dimostrare di averli visti e di poter comunicare per loro e con loro. Possono essere gli agenti di viaggio, i Destination Manager, le guide, i tour leader, gli NCC, ma anche blogger, giornalisti, fotoreporter, videomaker...La nostra comunicazione è ampissima e perfettamente integrata
- poi ci sarebbe la costruzione di pacchetti che può essere fatta mettendo assieme diversi tra i professionisti più sopra elencati ma sempre e solo da attività autorizzate alla realizzazione e vendita.

Il nostro progetto, nella sua complessità è fondamentalmente e semplicemente questo. Individuo un sito Unesco e studio come rappresentarlo e proporlo.

Il nostro Andrea Gozzi è andato a Padova dove si teneva un incontro decisamente importante. E' riuiscito a partecipare solo per la giornata di sabato; chiaramente sarebbe stato utile saper quanti altri professionisti sono stati/erano presenti perché già la visita della location dove si sono organizzati i 3 giorni, meritava una visita. Palazzo della Ragione: meraviglioso!

Nell'inserire la notizia, però ci preme far notare una cosa: sapete con chi avrebbero allacciato rapporto i siti Unesco? Beh, con Arbnb!!! Per carità, niente di più logico visto la crescita di quel progetto ma secondo voi...ha senso che ci si affidi agli host piuttosto che a quella marea di professionisti che potrebbero risultare utili per la loro visione d'insieme di una destinazione? Ampliando N volte le potenzialità che un sito Unesco rappresenta? Questa è la mancanza di progettualità, la mancanza di visione (o forse la visione per loro stessi c'è l'hanno ben chiara) di amministrazioni o figure preposte a rappresentarci. Diamo comunque tutte le attenuanti possibili, continuiamo a dire o a giustificarli "hanno troppi impegni...Il messaggio da noi va a tutti i professionisti: "noi vi diamo un progetto di lavoro, voi attivitatevi in tanti...non potranno fare a meno di Voi; dimostrate che potete fare la differenza e saranno loro a cercarvi!"
Allegati
Gianluca Gazzoli...come non essere felici dei suoi successi...
2021-09-24

Ne abbiamo parlato spesso...d'altro canto la sua immagine è nella nostra homepage, nella sezione notizie. Oggi abbiamo voglia di riparlare di lui perché c'ha colpito, la foto che lo ritrae sul palco de l'Arena di Verona. Qualora non lo sapeste è stato uno dei presentaori della recente edizione dei aperolwithheroes Perchè parliamo sempre di Gianluca...lui non fa più l'agente di viaggio...Perchè secondo noi rappresenta l'essenza stessa del nostro progetto, per quanto non gli sia servito a continuare a crescere nel nostro settore, ha avuto, anche da noi, quella spinta, quel momento in più, che lo ha portato a una consapevolezza. Quella che noi vorremmo dare a ognuno di Voi, che vi avvicinate al nostro progetto. In piena Pandemia abbiamo visto nascere collaborazioni ma abbiamo anche visto crescere la personalità e la forza delle persone. Da sempre siamo stati per spingere ognuno di Voi...Non ci interessano le vetrine per noi stessi ma ci interessa dare visibilità e, magari, uno sprono per esprimere le vostre capacità. Ognuno ha un potenziale...che a volte nemmeno sa di avere. Se saremo riusciti, anche con pochi, avremmo raggiunto il nostro scopo ma se ci riusciremo con tanti...beh, la soddisfazione sarà immensa. Riguardo a Gianluca...beh, lui lo sa, sa che abbiamo preso un impegno. Ci vogliano ancora anni (noi non pensiamo,eh) ma contiamo di vederlo accostato ancora una volta, e sarà bellissimo, al nostro progetto.Per ora continuiamo a seguirlo e ad augurargli : "Vola Gianluca, vola sempre più alto...te lo meriti"
Inizia il WTC, la dodicesima edizione del Salone Mondiale dei Siti Unesco.
2021-09-23

Replichiamo il comunicato ufficiale, presente anche nel sito del Salone 
https://www.wtevent.it/it/blog/inaugurato-il-world-tourism-event-for-world-heritage-sites


GOVERNATORE ZAIA: “IL VENETO SI CANDIDA A SEDE INTERNAZIONALE DEI SITI UNESCO, UNA BORSA UNICA PER BUYER E SELLER DI TUTTO IL MONDO, NON SOLO VIRTUALE MA ANCHE LUOGO FISICO, DOVE METTERE IN VETRINA TUTTE LE ECCELLENZE PLANETARIE RICONOSCIUTE PATRIMONIO DELL’UMANITÀ”
 
La dodicesima edizione del Salone mondiale dei siti Unesco ha preso il via questa mattina al Palazzo della Ragione di Padova. Resterà aperto fino a sabato con tanti appuntamenti e un’ampia area espositiva, occasione per scoprire i beni patrimonio dell’umanità e per un confronto sul turismo culturale, responsabile e sostenibile
 
Ha preso il via questa mattina al Palazzo della Ragione l’edizione 2021 del WTE. Il Salone mondiale dei Siti Unesco è tornato a Padova dopo che la città lo aveva ospitato dal 2014 al 2016, in concomitanza con l’inserimento di “Padova Urbs Picta, la Cappella degli Scrovegni e i cicli affrescati del ‘300 di Padova” nella World Heritage List Unesco.
 
A dare il benvenuto alle autorità presenti all’inaugurazione e ai numerosi operatori turistici presenti al salone è stato il Vice Sindaco di Padova Andrea Micalizzi, che ha tenuto a sottolineare come il confronto tra operatori del turismo e della cultura sia fondamentale  per il settore, anche alla luce delle novità che riguardano, in particolare, la città di Padova. “Un’occasione come quella di oggi -ha spiegato Micalizzi- può rappresentare una nuova spinta anche per il sentimento e l’andamento di ripresa di questo periodo. È importante capire -ha aggiunto- come il settore turistico può trainare un pezzo di economia, ma soprattutto ragionare come valorizzare al meglio i nostri beni, conservarli e veicolarli al mondo. Il salone -ha concluso- rappresenta una grande opportunità per la nostra città, nella quale, girando per le strade, è sotto gli occhi di tutti l’incremento di presenza e di attenzione dei turisti soprattutto stranieri, grazie proprio al brand Unesco e al recente inserimento dei cicli di affreschi del XIV secolo nella world Heritage List a fianco dell’Orto botanico, già nell’elenco dal 1997.”
 
Anche il Presidente di Enit Giorgio Palmucci ha espresso soddisfazione per la rinnovata collaborazione con il Salone. “L’Italia è il primo paese al mondo con i suoi 58 siti Unesco. -ha detto- Ciò, in un momento come questo in cui siamo passati attraverso la pandemia, ci permette di guardare al futuro, considerando il turismo nei siti Unesco come una delle aree su cui lavorare per promuovere il turismo non solo all’estero ma anche in Italia. Come Enit portiamo avanti una stretta collaborazione con le regioni per la ripresa dei flussi turistici persi dalla fine del 2019. Bisogna guardare -ha concluso- a un turismo di valore, destagionalizzato, e i siti Unesco possono rappresentare una delle ragioni più importanti di scelta del turista straniero ma anche italiano.”
 
A chiudere gli interventi inaugurali è stato, quindi, il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, presente insieme all’assessore al Turismo della Regione Federico Caner.
 
“Il Veneto si candida a sede internazionale dei siti Unesco, una borsa unica per buyer e seller di tutto il mondo, non solo virtuale ma anche luogo fisico, dove mettere in vetrina tutte le eccellenze planetarie riconosciute Patrimonio dell’Umanità – afferma il Presidente della Regione del Veneto. – Stiamo parlando di centinaia di siti, dai percorsi rupestri dell’Azerbaijan, alle cascate del Niagara, passando per la piana delle piramidi in Egitto, senza dimenticare alcuni dei nostri gioielli: le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene e l’ultimo riconosciuto in Veneto, il ciclo di affreschi del XIV secolo di Padova”.
 
“Ricordo che sono nove i siti Veneti riconosciuti Patrimonio Unesco e le ricadute in termini turistici sono sotto gli occhi di tutti –continua il Governatore -. Sono un vero esercito i cittadini del Mondo che visitano i nostri territori partendo proprio da questi luoghi simbolo, che altro non sono che la certificazione che la nostra Regione è ricca di bellezze che meritano di essere scoperte”.
 
“Ma non ci fermiamo qui – annuncia il Presidente -: abbiamo una serie di dossier pronti come la Valpolicella, la Pesciara di Bolca, solo per citarne alcuni. Il Veneto ha molto da offrire, per cui diciamo che nove siti sono il punto di partenza, di certo non quello di arrivo”.
 
“Da un punto di vista economico i nostri operatori turistici rappresentano un’industria da 18 miliardi di fatturato, la prima voce del bilancio del Veneto, e dal punto di vista sociale sono i veri ambasciatori del territorio nel Mondo – conclude il Governatore -. Con un 66% di turisti provenienti dall’estero, su un totale di 72 milioni di presenze, si capisce che hanno lavorato bene. Questo risultato va condiviso con loro, che contribuiscono quotidianamente a promuovere e valorizzare l’offerta turistica regionale”.
 
“È una grande soddisfazione tornare a Padova oggi che Padova Urbs Picta è stata inserita   nella world heritage list Unesco -ha detto Marco Citerbo, organizzatore del WTE– dopo che la presentazione del dossier di candidatura iniziò proprio nell’ambito delle prime edizioni del Wte tenutesi a Padova.” Citerbo ha quindi illustrato il programma della tre-giorni che vede una parte espositiva, il workshop dedicato agli operatori turistici, con 60 buyer e 105 seller partecipanti, e un ricco programma scientifico di approfondimento. “L’anno prossimo -ha, quindi, concluso Citerbo- sarà una data fondamentale per il salone, che resterà in Veneto, visto che il 16 novembre si festeggiano i 50 anni dell’Unesco, un grande appuntamento internazionale.”
 


 
  precedente Pagina: | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 ... di 13 seguente